Bolzano

Vacanze a Bolzano

Bolzano è il capoluogo altoatesino ed è sempre più collocato ai primi posti in Europa per la qualità della vita, e in particolare per quanto riguarda l'alto livello dei servizi pubblici rivolti alla comunità.

BolzanolBozen, con tutta la sua provincia, è un esperimento riuscito di multi etnicità, tanto che molti Italiani 'di lingua italiana' scelgono proprio queste zone alfine di riscoprirei valori autentici della montagna.

Nel capoluogo sud-tirolese sono ormai da lungo tempo superati gli antichi e annosi problemi di convivenza tra i cittadini di lingua tedesca e quelli di lingua italiana.

All'alba del nuovo millennio, la multi etnicità e l'alleanza tra i popoli appaiono la carta vincente dello sviluppo economico e sociale: ed è su questi valori che Bolzano si è affermata, traendo successivo vantaggio dall'abolizione delle frontiere decretata dal patto di Schengen, che ha di fatto concesso la rinascita delle realtà regionali transnazionali.

Il comprensorio montano è tra i più enormi e integri d'Italia, con città, villaggi e valli che vantano un'ospitalità e una qualità dell'offerta turistica all'avanguardia nella penisola italiana.

La piazza principale di Bolzano è Piazza Walther dalla quale il regime fascista aveva fatto rimuovere il monumento a Walther von der Vogelweide, uno dei maggiori poeti tedeschi del medioevo, ricco locato solamente nel 1982 sopra la fontana al centro della piazza. Quest'ultima era stata aperta nel 1808 per volere del re di Baviera, Massimiliano I.

Altra parte caratteristica di Bolzano è Via dei Portici. Al di sopra sorgono case dalle facciate rinnovate nel periodo compreso tra i secoli XVI e XVIII, ma rimaste gotiche nell'impianto, con la nota peculiarità nei tanti “erker”, strutture a sporto tipiche dell'Europa settentrionale.
Un riuscito inserto barocco arriva dal Palazzo mercantile, sede dell'omonimo Museo, con ingresso maggiore sulla retrostante via Argentieri: è possibile visitarne anche il salone d'Onore, ornato di dipinti allegorici e ritratti di esponenti della casa d'Asburgo.
Poco più avanti, la farmacia della Madonna accoglie preziosi arredi barocchi.

Sono moltissime in città le tracce che testimoniano la dominazione asburgica, ufficialmente iniziata nel 1363, quando l'ultima erede dei conti di Tirolo cedette i propri domini all'Austria.
I rilevamenti archeologici non hanno invece confermato la supposta discendenza dalla romana "Pons Drusi" di "Bauzanum", che sebbene la sua posizione di grande rilievo strategico sulla strada verso i passi di Resia e del Brennero non avrebbe conosciuto un vero ingrandimento urbano fino al XIX secolo.
L'italianizzazione forzata condotta, per volere del regime fascista, negli anni trenta del '900, comportò la realizzazione dei nuovi quartieri tra il centro storico e la stazione climatica di Gries e il sorgere di una zona industriale del tutto estranea alla tradizione culturale del capoluogo sud-tirolese.

Per maggior informazioni turistiche: http://www.comune.bolzano.it.



Articoli di approfondimento su Bolzano:

Appiano
Appiano sulla Strada del Vino (Eppan an der Weinstrasse) è una località in provincia di Bolzano. ...

Caldarolo
Caldaro sulla Strada del Vino (Kaltern an der Weinstrasse) è una località in provincia di Bolzano. Non fos...

Chiesa dei Domenicani
La chiesa dei Domenicani si trova vicino a un convento di fondazione medievale. Nell'interno, dietro il pontile ad arcate che durante le funzioni divide i religiosi dai fedeli, un passaggio a destra del coro porta alla cappe...

Chiesa dei Francescani
La chiesa dei Francescani fu semidistrutta dalle bombe alleate, e anche buona parte del palinsesto di affreschi cui la chiesa, innalzata all'inizio del XIV secolo, doveva la propria fama. Ne restano i 16 dottori francescani...

Duomo
Il Duomo a Bolzano è intitolato all'Assunta, sorge nella parte sud-occidentale di piazza Walther. Se ne incontra per prima l'abside, ma lo sguardo è immediatamente catturato dalle tegole verdi, nere e ocra del...

Egna
Egna (Neumarkt) è una località in provincia di Bolzano. Il "mercato nuovo"...

Gries
Gries è una località in provincia di Bolzano. Soltanto qualche architettura Belle èp...

Museo archeologico dell' Alto Adige
Il Museo archeologico dell'Alto Adige attira i visitatori per vedere Otzi,  il nome della mummia di un pastore vissuto nel 3500-3300 a.C. e ritrovato nel1991 tra i ghiacciai del Similaun. Per accogliere questo raro e p...

Piazza delle Erbe
Piazza delle Erbe con le sue bancarelle di frutta, l'antico centro della città si presenta come un piccolo angolo di Mediterraneo, ricco di odori e di sollecitazioni gastronomiche, la pianta ricurva ricorda che si trovava presso un vertice della scompars...

Termeno
Termeno sulla Strada del Vino (Tramin an der Weinstrasse) è un località turistica in provincia di Bolzano. ...