Brunico

Vacanze a Brunico

Brunico (Bolzano) è il centro più rilevante della Val Pusteria.

Questo è dovuto in parte al fatto che esso fu eletto come luogo di villeggiatura dal vescovo di Bressanone, Bruno, che nel 1251 decise di stabilirvi la propria residenza estiva sia perché era rimasto ammaliato dalla vista di prati e montagne, sia per questioni più intimamente politiche, pressato com'era dalla necessità di arginare le mire espansive dei conti del Tirolo e di Gorizia.

Brunito mantenne l'aspetto di una città-fortezza, tutta collezione ai piedi del Castello, fino al XIX secolo, che vide l'abbattimento della cinta muraria, un'ulteriore espansione urbana, in parte legata all'attività turistica delle piste tracciate sul Plan de Corones hanno fatto della cittadina uno tra i centri sciistici più celebri dell'Alto Adige si è avuta nella seconda metà del secolo successivo.

Nel Museo civico la sezione più interessante è sicuramente riconosciuta dalla sala gotica, dove troneggia un notevole altare a portene databile intorno al 1500, cui garantisce degna compagnia un Martirio di S. Caterina della gloria cittadina Friedrich Pacher e alcune apprezzabili incisioni di Albrecht Durer.

La Parrocchiale di Nostra Signora la si in­contra in fondo a via Ragen, dopo aver ammi­rato lo stemma sulla facciata di palazzo Sternbach (1500), e appare nelle sue linee neoromaniche conferitele dalla ricostruzione del 1853.

Il suo interno è a una navata e ospi­ta una decorazione (Vita di Cristo) del XIX secolo, opera di Georg Mader; il Croci isso sull'arcata a destra del presbiterio è del mae­stro locale Mietitici Pacher, mentre resta ano­nimo l'autore dei gruppo (Cristo portacroce col cireneo), eseguito verso il 1400.

Nel Museo degli Usi e dei costumi sono presenti una casa, un fienile, un granaio, alcuni mulini, che sono stati smontati, spostati dalla sede originaria e fedelmente riedificati a formare, presso la frazione di Tendone un percorso museale all'aperto: l'edificio padronale e l'attiguo rustico ricevono le collezioni di arredi, utensili e tessuti.

Per maggiori informazioni turistiche: http://www.comune.brunico.bz.it.