Chiusa

Vacanze a Chiusa

Chiusa (Bolzano) è una località nella Valle dell' Isarco.

II paese nasce come stazione doganale del vescovo di Bressanone, che la volle far costruire proprio là dove la stretta dell'Isarco/Eisack forma una sorta di confine naturale.

Nel 1699 Maria Anna, regina di Spagna, fece costruire il convento dei Cappuccini, oggi recipiente espositivo: il Museo civico, intitolato all'arte sacra del periodo allegato fra il XV e il XIX secolo, conserva il famoso tesoro di Loreto, contenente oreficerie e paramenti sacri, e inoltre dipinti cinque-seicenteschi italiani, fiamminghi, spagnoli e tedeschi.

Lungo la via maggiore del centro storico, si incontra la parrocchiale di S. Andrea, che contiene un Crocifisso conseguito in uno stile di transizione tra gotico e rinascimento e un'interessante Deposizione scolpita dal tedesco Hans Reichle.

Splendidi panorami accompagnano l'ascesa tra i vigneti verso il monastero di Sabiona nei secoli IV-X sede episcopale annientato nel XVI secolo, fu riedificata nella seconda metà del secolo successivo per una comunità di monache benedettine.

La visita inizia dalla chiesa della Madonna, innalzata nel 1658 dai Delai, famiglia di architetti originaria della val d'Intelvi cui si devono anche gli ambienti conventuali, mentre la chiesa di S. Croce presenta un insolito accostamento di elementi paleocristiani, gotici e barocchi, con affreschi trompe-l'oeil della fine del XVII secolo.

Per maggiori informazioni turistiche: http://www.chiusa.eu.