Monte Bondone

Vacanze sul Monte Bondone

Il massiccio montuoso del Monte Bondone, tra la valle del Sarca e quella dell'Adige, è tra le tradizionali e più frequentate mete escursionistiche da Trento.

La valorizzazione turistica ha fatto di quest'area uno dei più forniti comprensori sciistici, capace di molteplici impianti per lo sci di discesa e anelli per lo sci di fondo, realizzato principalmente nella soleggiata conca delle Viote.

Un'articolata e differenziata rete di sentieri attrezzati e di rifugi sopporta in estate, gli appassionati della montagna.

La salita, tra boschi di conifere e distese prative, lascia a sinistra un contatto per Garniga, attrezzata stazione di villeggiatura dove è possibile approfittare di tonificanti bagni di fieno. Il comprensorio del Bondone abbraccia il vallone glaciale tra la Cima Verde, il Doss d'Abramo e il Cornetto, nella parte meridionale della conca delle Viote.
Quest'area, estesa a un'altitudine tra i 1580 e i 2180 metri, forma una situazione ambientale di spiccato interesse naturalistico e vegetazionale, dal 1968 protetto nell'ambito della Riserva integrale delle Tre Cime del Monte Rondone, con tipica vegetazione alpina di larici, abeti rossi e bianchi, pini mughi e faggi.

Iniziative scientifiche e didattiche qualificano ulteriormente la volontà di tutela. All'interno della Riserva funzionano, infatti, un Centro di Ecologia alpina che promuove studi internazionali sull'ambiente alpino, e il Giardino botanico alpino.

Fondato nel 1938, è uno dei più rilevanti del genere in Europa: su circa un ettaro di superficie raccoglie oltre 2200 specie vegetali delle maggiori catene montuose del mondo: la visita si avvale di un percorso attrezzato e di un piccolo museo del fiore.

Per maggiori informazioni turistiche: http://www.montebondone.it.